Addizionale Regionale all'imposta di consumo di gas naturale

Con D.lgs. n. 398 del 21 dicembre 1990 è stata istituita a decorrere da 1° gennaio 1991, l'addizionale regionale all'imposta di consumo di gas naturale, per le utenze esenti, un'imposta sostitutiva dell'addizionale.

I soggetti passivi, tenuti a versare l'addizionale alla Regione (Decreto Legislativo 26 ottobre 1995 n. 504, art. 26 come modificato dal D. lgs. 2 febbraio 2007 n.26) sono:

  • I soggetti che fatturano il gas naturale ai consumatori finali;
  • I soggetti che acquistano per uso proprio gas naturale da Paesi comunitari o da Paesi terzi, avvalendosi delle reti di gasdotti ovvero di infrastrutture per il vettoriamento del prodotto;
  • I Soggetti che acquistano il gas naturale confezionato in bombole o in altro recipiente da altri Paesi comunitari o da Paesi terzi;
  • I soggetti che estraggono per uso proprio gas naturale in territorio nazionale;
  • Su loro richiesta, i gestori delle reti di gasdotti nazionali, per il solo gas naturale impiegato per il vettoriamento del prodotto;

I soggetti passivi sono tenuti a presentare, entro il mese di marzo (dal 2008) dell'anno successivo a quello tributario, alla Regione Calabria e all'Ufficio delle Dogane la dichiarazione annuale di consumo disponibile sul sito dell'Agenzia delle Dogane.

La dichiarazione deve essere presentata, oppure spedita mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, ai servizi Regionali competenti territorialmente.

Alla Regione Calabria è dovuta altresì una cauzione pari a un dodicesimo dell'imposta annua dovuta ad eccezione dei soggetti esenti (Decreto Legislativo 21 dicembre 1990 n. 398, art. 12), delle Amministrazioni dello Stato e gli Enti Pubblici.

Servizi ARISGAN